Per avere successo bisogna saper “ricaricare” il cervello

By Alessandro Pegoraro Provare non costa nulla, Tips Nessun commento su Per avere successo bisogna saper “ricaricare” il cervello

Non so voi, ma a me capita di avere bisogno di “tornare ai fondamentali”. Così ho preso in mano The 5 Choices: The Path to Extraordinary Productivity scritto da tre consulenti di FranklinCovey, una società di specializzata nel miglioramento della performance. Per chi fosse interessato, in Italia sono rappresentati da Cegos.

Il libro è indubbiamente ben fatto: offre al “valoroso” che accetta la sfida della lettura – anche se sono “solo” duecento pagine – una summa sulla gestione del tempo che risulterà sicuramente utile.

Non me ne vorranno gli autori se però oggi mi concentro sulla quinta sezione del libro, quella dedicata agli energy drivers, in altre parole a quegli accorgimenti che migliorano la nostra produttività e ci preservano dal burnout.

La tesi degli autori è che  i “vincenti” sono tali perchè sono più bravi degli altri a mantenere in perfetta efficienza il loro asset n.1, il cervello.

Oggi viviamo “male”: troppo stress, poco esercizio fisico (il “massacrsi” in palestra o in qualche sport hanno lo stesso effetto negativo del “non fare nulla”), alimentazione sbagliata, poco sonno, ci privano della lucidità necessaria per interagire al meglio con le persone e prendere le decisioni giuste.

Ma come si fa?

Ecco i cinque consigli degli autori per “mobilitare” al meglio le nostre risorse mentali.

  1. Muoversi: il nostro corpo è nato per muoversi! Ogni novanta minuti, almeno, saltate su dalla sedia e fatevi un giro, fosse solo fino alla macchinetta del caffè
  2. Mangiare: alimentarvi con gli alimenti “giusti” a intervalli regolari significa mettere il corpo, e il vostro cervello, nelle condizioni migliori per “servrivi” al meglio.
  3. Dormire: il sonno arretrato ha gli stessi effetti dell’alcol. Uno studio dimostra che non dormire per 17/18 ore equivale ad avere nel sangue un livello alcolemico dello 0,50, ovvero essere ubriaco.
  4. Rilassarsi: riuscire a rilassarsi ha lo stesso effetto rigenerante di un cambio di contesto. Ognuno trovi la sua modalità.
  5. Relazionarsi: siamo animali “sociali”. Le relazioni migliorano enormemente le nostre energie mentali.

Per riassumere, gli energy drivers potenziano le nostra capacità mentali, la nostra lucidità. Ci aiutano ad “esserci” in ogni momento della nostra esistenza. Possiamo vincere, possiamo perdere ma non dobbiamo mai rinunciare a vivere ogni momento in modo consapevole.

Banale?

Gli “americani” fanno tutto semplice?

Forse, ma provare non costa nulla…

  • Share:

Leave a comment